InsiemeTogliamo Le Pandemie Dal Menù

Perché?

C’è una lezione che noi come specie non siamo ancora riusciti ad imparare, nonostante secoli di potenti avvertimenti. Tubercolosi, morbillo, pertosse, tifo, lebbra, e persino il comune raffreddore hanno una cosa in comune: si sono trasmessi dagli animali alle persone quando abbiamo iniziato ad addomesticarli, allevarli e sfruttarli.

  • Uccisi a milioni

    Uccidere gli animali sta uccidendo anche noi. Nell’ultimo secolo soltanto, le pandemie influenzali si sono diffuse in tutto il mondo, uccidendo fino a 100 milioni di persone, e devastando la vita di innumerevoli altre.

  • Proteggi il nostro pianeta

    L’agricoltura animale causa deforestazione; questo fa sì che gli animali selvatici entrino in contatto con noi e ci espongano ai patogeni di cui sono portatori. Gli scienziati ripetono da anni che dobbiamo proteggere il pianeta e noi stessi. È arrivato il momento di ascoltarli e agire.

  • Dobbiamo cambiare

    Il nostro trattamento irrispettoso degli animali mette le nostre vite e le vite dei nostri cari in grave pericolo. Per prevenire un’altra pandemia, dobbiamo cambiare il modo in cui ci relazioniamo con gli animali, e questo inizia eliminandoli dai nostri piatti.

Aiutaci a diffondere questo messaggio

  • Scatta un 'selfie di supporto'

    Tagga @MillionDollarVeganItalia sui social ad una tua foto con la mascherina o con la nostra maschera adattiva e il nostro hashtag #TogliamoLePandemieDalMenu.

  • Cornici di Facebook

    Cambia la tua immagine profilo scegliendo una delle nostre cornici per la campagna #TogliamoLePandemieDalMenu.

  • Condividi il video

    CoVid-19 non è la prima pandemia che dobbiamo affrontare e, se non cambiamo il nostro comportamento, non sarà l’ultima. Aiutaci a diffondere informazione, spiegando agli altri cosa possiamo fare per prevenire pandemie in futuro.

  • Unisciti al movimento

    È il momento di fare il collegamento fra agricoltura animale e distruzione dell’ambiente, resistenza agli antibiotici e diffusione delle malattie, e di togliere gli animali dai nostri piatti. Scegliere vegan non è mai stato così facile, né così necessario.

Come prevenire la prossima pandemia

Nell’ultimo secolo soltanto, le pandemie influenzali si sono diffuse in tutto il mondo, uccidendo fino a 100 milioni di persone. Ad esse sono seguite la SARS, l’influenza aviaria, quella suina, la MERS, e ora il COVID-19. Ognuna di queste malattie infettive si è diffusa rapidamente dopo aver fatto il salto dagli animali agli esseri umani, e sono nate tutte come conseguenza diretta dello sfruttamento degli animali per la loro carne, latte, uova e pelli.

Orgogliosamente sostenuta da

  • Dr. Michael Greger

    Medico, Fondatore di NutritionFacts.org
  • Alicia Silverstone

    Alicia Silverstone

    Attrice, Autore e Fondatore: TheKindLife.com
  • Dr. Neal Barnard

    Medico, Presidente: Physicians Committee for Responsible Medicine (PCRM)
  • Mýa

    Mýa

    Cantante e Cantautrice vincitrice di un Grammy Award e Filantropa
  • Damien Mander

    Damien Mander

    Fondatore: The International Anti-Poaching Foundation (IAPF), Veterano della Australian Royal Navy
  • Prof. Aaron Gross, PhD

    Prof. Aaron Gross

    Professore Associato all’Università di San Diego, Fondatore: FarmForward.org
  • Evanna Lynch

    Attrice, Attivista, Conduttrice del Podcast: The ChickPeeps
  • Prof. Peter Singer

    Professore di Bioetica all’Università di Princeton
  • Luisa Mell

    Luisa Mell

    Presentatrice TV, Attivista e Fondatrice: Luisa Mell Institute
  • Dr. Aysha Akhtar

    Neurologa, Autore di "Our Symphony with Animals"
  • Dr. Peter Li

    Professore Associato di Politiche dell’Asia Orientale
  • Dr. T. Colin Campbell

    Biochimico Nutrizionista, Autore de: The China Study
  • Dr. Dean Ornish

    Medico, Presidente: Preventive Medicine Research Institute (PMRI)
  • Dr. Garth Davis

    Chirurgo Bariatrico e Specialista Dietologo
  • Dr. Angie Sadeghi

    Specialista in Gastroenterologia

Senza freni

Anziché riconoscere il sistema potenzialmente mortale che abbiamo creato, imparare dalle pandemie passate e cambiare, abbiamo rincarato la dose.

Abbiamo fatto riprodurre, allevato, catturato e macellato in quantità inimmaginabili, e oggi, in tutto il mondo, miliardi di animali sono ammassati all’interno di sudici allevamenti intensivi. Deboli e malati, vivono in condizioni atroci, incubatrice perfetta per ogni tipo di malattie. E solo per mantenerli in vita quella manciata di settimane o mesi che li separa dal macello, vengono imbottiti di antibiotici. L’abuso di antibiotici è letale: le malattie diventano così farmaco-resistenti, emergono superbatteri, e a noi non resta nulla di utile per contrastarli. Se non poniamo fine a questa pratica, gli esperti avvertono: anche le infezioni più semplici e un tempo trattabili potrebbero ucciderci.

Credito: Animal Aid

Rischio di salto di specie del virus

La zootecnia è la causa principale per la deforestazione e la perdita di habitat e biodiversità nel mondo.

Nella sola America Latina, è responsabile della distruzione di 2,71 milioni di ettari di foresta tropicale ogni anno. Quando distruggiamo le foreste, distruggiamo gli habitat naturali degli animali selvatici, liberando i patogeni potenzialmente mortali di cui essi sono incubatori e permettendo a questi patogeni di entrare in contatto con noi. I ricercatori dicono che circa la metà delle malattie zoonotiche, trasmesse cioè dagli animali agli esseri umani, emerse dal 1940 a oggi possono essere ricondotte ai cambiamenti nello sfruttamento del territorio, nell’allevamento e nella caccia agli animali selvatici.

i nostri video

Approfondimenti

Prova vegan per 31 giorni

Iscrivimi