In onore di 10 straordinarie donne vegan nella Giornata Internazionale delle Donne

Jo-Anne McArthur, photojournalist, WeAnimals.org

Le donne sono straordinarie per molteplici ragioni, e soprattutto quando parliamo di mostrare compassione e integrità.

Sono numerose le ricerche che hanno dimostrato senza ombra di dubbio che le donne sono generalmente più compassionevoli, e lo sono molto di più, in media, quando parliamo di animali. Siamo statisticamente più inclini ad avere problemi quando si tratta di sfruttamento e sperimentazione animale, più inclini ad avere animali domestici, e decisamente meno inclini a maltrattarli e abusarne.

Non c’è da stupirsi dunque che le donne costituiscano fino al 75% dei membri delle organizzazioni e dei gruppi per i diritti animali. Di fatto, attivisti per i diritti delle donne e per i diritti degli animali collaborano da più di un secolo. Due importanti attiviste per il suffragio delle donne, Alice Wright e Edith Goode, si sono fatte portavoce presso le Nazioni Unite affinché agli animali venissero concessi gli stessi diritti universali già negli Anni Quaranta – una proposta che si sta appena iniziando a valutare oggi.

In questa Giornata Internazionale delle Donne, vorremmo mostrare la nostra gratitudine e ammirazione per alcune delle moltissime, incredibili Donne che in tutto il mondo usano la propria voce e il proprio talento per portare avanti il movimento vegan e per denunciare il maltrattamento e la sofferenza degli animali negli allevamenti.

Dotsie Bausch

Quando la ciclista professionista Dotsie Bausch divenne vegan nel lontano 2009, lo fece spinta dal desiderio di aiutare gli animali, non per migliorare le proprie performance atletiche – ma è esattamente quello che è successo, portando la Bausch e il Team USA a vincere la medaglia d’argento ai Giochi Olimpici del 2012 Olympics. Da allora, la star di Game Changers si è unita ad altri atleti per fondare Switch4Good – un’organizzazione non-profit creata per educare le persone ai benefici che derivano dall’abbandonare il consumo di latticini e dal passare ad un’alimentazione vegetale.

Sylvie Guillem

La ballerina francese Sylvie Guillem è stata la più giovane “étoile” di tutti i tempi al Balletto dell’Opéra di Parigi, ed è ampiamente considerata “una delle più straordinarie ballerine dei nostri tempi.” È diventata vegan 8 anni fa, quando ha iniziato “seriamente a mettere in discussione le nostre abitudini e tradizioni”, e ha “compreso il tragico impatto e le catastrofiche conseguenze che hanno sugli animali, sul suolo agricolo, sull’aria, sull’acqua e sulla biodiversità”. Sylvie, da allora, si dedica anima e corpo all’attiivismo per i diritti animali!

Xuxa Meneghel

Xuxa è una importante personalità e star della TV brasiliana, diventata famosa negli Anni Ottanta grazie al programma televisivo per bambini, Xou da Xuxa. Nel gennaio 2018, dopo aver guardato il famoso documentario Earthlings, lanciò in un tweet la sua decisione di diventare vegan. Da allora, è diventata un’attiva sostenitrice del veganismo sia attraverso i suoi canali social che nei suoi programmi televisivi. Partecipa inoltre a diverse campagne per i diritti animali, condotte da svariate organizzazioni di attivismo.

Jesusa Rodriguez

Jesusa Rodriguez è una famosa regista teatrale, attrice e performance artist in Messico. Attualmente è anche Senatrice della Repubblica del Messico. In occasione della Giornata Internazionale delle Donne del 2019 ha detto: “Non dobbiamo dimenticare le femmine di ogni specie, quelle che vengono sfruttate. Tutte le femmine di tutte le specie meritano di vivere, proprio come quella umana. Siamo tutte uguali. Siamo tutte uguali”.

Grazie a Jesusa, il Senato del Messico oggi serve alternative vegetali sia ai suoi membri che allo staff.

Natalie Portman

Vegetariana fin dall’età di nove anni, Natalie è passata a vegan nel 2011 dopo aver letto il famoso libro di Jonathan Safran Foer, “Se niente importa – Perché mangiamo gli animali?”. Ha anche prodotto e narrato il relativo documentario: Se niente importa. Natalie è una grande sostenitrice dello stile di vita vegan, in particolare attraverso il suo profilo Instagram su cui parla spesso di ambiente e dei vantaggi per la salute della scelta vegan, e condivide molte delle sue ricette preferite.

Jo-Anne McArthur

Fotogiornalista, docente, scrittrice e attivista per i diritti animali, Jo-Anne McArthur ha fondato We Animals Media – un’agenzia media globale il cui scopo è rendere visibili le vite degli animali intrappolati nel mondo umano. Jo-Anne è stata premiata innumerevoli volte per il suo potente lavoro, incluso il premio del pubblico del 2018 come Wildlife Photographer of the Year. Ha scritto due libri, We Animals (2014), e Captive (2017), e ogni anno trascorre dai 6 agli 8 mesi viaggiando in tutto il mondo per documentare le storie degli animali.

Evanna Lynch

Famosa per aver impersonato Luna Lovegood nella saga di Harry Potter e per aver raggiunto la finale in “Ballando con le stelle”, Evanna non è solo un’artista di talento, ma è anche una vegana consapevole e impegnata. Non perde mai occasione per parlare a difesa degli animali con un tono incoraggiante, positivo ed inclusivo, anche attraverso il suo podcast ChickPeeps, nel quale affronta alcune delle questioni più spinose che i vegani e quanti sono aperti al vegan devono affrontare.

Luisa Mell

Luisa è un’attivista per i diritti animali, attrice e presentatrice brasiliana. È stata vegetariana per quasi dieci anni prima di decidere di diventare vegana nel 2013. Nel 2015 ha fondato l’Instituto Luisa Mell, una organizzazione non-profit organization che si occupa di cani e gatti randagi, e nel 2019 ha annunciato la costruzione di un santuario per animali selvatici e animali da fattoria salvati. Luisa è una voce instancabile per gli animali, ha partecipato a numerosi salvataggi e si fa ispiratrice costante affinché i suoi fan scelgano uno stile di vita più compassionevole.

Sofia Sisniega

Sofia è un’attrice messicana di cinema, teatro e televisione. È anche un’attivista per i diritti animali, vegana, che regolarmente collabora con importanti organizzazioni per i diritti animali. Qualche anno fa, si fece portavoce di Animal Equality per aiutarli nella promozione del loro progetto di realtà virtuale iAnimal; un progetto realizzato per mostrare alle persone le profonde sofferenze che le mucche e i loro vitelli devono sopportare nell’industria lattiero-casearia.

Señorita Bimbo

Señorita Bimbo è un’attrice teatrale argentina fortemente attiva per i diritti delle donne, degli animali contro la grassofobia (lo stigma sociale di obesità e sovrappeso). In una intervista dello scorso anno, ha affermato: “La mente delle persone va in tilt quando sentono una donna grassa parlare di veganismo. “Ma non hai perso peso?”, è la prima cosa che chiedono. No, mangio ogni pianta che vedo! Essere vegan però è una presa di posizione etica molto specifica, e va ben oltre la semplice alimentazione… Il veganismo è qui, adesso. Mangi qualcosa di diverso e inizi così. Poi generi qualcosa di diverso, nel tuo corpo, nell’economia, nella realtà delle cose. Mangiare un animale è un atto molto primitivo, ed è stato ormai ampiamente dimostrato che non ne abbiamo più bisogno.”


Se desideri il nostro supporto per avvicinarti al veganismo, puoi CLICCARE QUI per avere accesso alla nostra Guida Vegan, ad un goloso ricettario, alla Guida a Salute e Nutrizione, e molto, molto altro.

Prova vegan per 31 giorni

Iscrivimi