I nostri ultimi progetti di solidarietà alimentare del 2021

Food-Solidarity-December-2021

In solidarietà con i senzatetto a natale

A Sète, nella Francia meridionale, Million Dollar Vegan ha sovvenzionato 20 pacchi vegan che sono stati distribuiti a persone senza fissa dimora e famiglie in povertà la Vigilia di Natale. L’iniziativa rientrava nella quinta edizione del progetto “ShoeBox Vegan” (la scatola vegana), coordinata da due associazioni benefiche locali, Alliance Éthique e Les Amoureux de la Vie Solidarité SDF. Cyril Vaucelle della Alliance Éthique ha spiegato: “Si tratta di compiere un atto di generosità verso persone in difficoltà senza però far del male agli animali.”

All’interno di ogni pacco – scatole da scarpe avvolte in carte regalo natalizie – c’era un capo d’abbigliamento caldo, cinque alimenti vegetali, una bevanda, un dolce e un messaggio di auguri. I volontari hanno anche distribuito bevande calde preparate con latte di mandorla, biscotti vegetali e makrouts fatti in casa – un dolce nordafricano preparato con datteri e mandorle.

Flavien Bascoul, di Million Dollar Vegan France dice: “Questa iniziativa la Vigilia di Natale voleva portare un po’ di serenità alle persone più vulnerabili della città. A volte possiamo sentirci sopraffatti per la quantità di sofferenza che ci circonda, ma non dobbiamo dimenticare che ogni minimo gesto di compassione costa. Ecco perché apprezziamo tanto quello che i volontari di Sète fanno, perché contribuiscono a creare un mondo più gentile.”

Tre mesi vegan: il nostro progetto guidato in Messico

A dicembre, il nostro percorso guidato vegan in 12 settimane a Playa del Carmen è giunto al termine. Quattordici persone hanno preso parte a questa iniziativa personalizzata e individuale. Con l’aiuto di nutrizionisti, laboratori, lezioni di cucina e un gruppo chiuso su Facebook, hanno approfondito il tema del cibo e della nutrizione, la sostenibilità delle diete vegetali, hanno imparato a leggere le etichette e a veganizzare le ricette, nonché come vivere in un mondo non vegano. È stata una esperienza incredibilmente positiva, e alcuni partecipanti ci hanno confessato che il progetto ha profondamente trasformato la loro vita.

“È incredibile come io mi senta all’idea di mangiare senza avere qualcuno nel mio piatto, mi sento decisamente più felice e più a mio agio. Che esperienza straordinaria aver partecipato a questo progetto, ho imparato così tanto ed è bello vedere che siamo in tanti a pensare nello stesso modo e ad adoperarci per costruire un mondo più giusto, grazie di tutto!” – Amy Carmona

“Riunire donne così compassionevoli e sagge per fare comunità e incoraggiare scelte vegane informate e amorevoli è stata la cosa più bella del progetto #GoVeganWithMDV. Mi sono sentita così accudita e amata per tutta la durata del percorso. 💚” – Michelle Rozenmuten

“Grata per questo bellissimo progetto. Cibi deliziosi e straordinaria informazione hanno cambiato profondamente la mia vita! Grazie per tutto il vostro supporto e il vostro amore!” – Valeria Gonzalez

“Questa esperienza è stata un’avventura, non mi sono mai sentita così bene, a di là del sentirmi meglio fisicamente e avere migliori risultati in allevamento, anche il mio umore è cambiato e non ho più quello stress e quella rabbia che spesso mi buttano a terra.” – Karla Martinez

La coordinatrice del progetto, Jessica Gonzalez Castro di Million Dollar Vegan, confessa “Si è trattato senza dubbio di uno dei progetti più soddisfacenti che ho avuto il piacere di ideare. Ho imparato tantissimo dai colleghi nutrizionisti Samantha Robertos, Elisa Cervantes e Michelle Aguilar, e da tutte le persone che hanno preso la decisione di cambiare le proprie abitudini. Alcune persone hanno persino ispirato altri a provare cibo vegan. Molti ci hanno detto di aver notato dei cambiamenti a livello fisico, come una maggiore energia e un minore livello di stress, e alcuni sono persino diventati attivisti per la liberazione animale.”

Pasti vegan distribuiti ai senzatetto a Buenos Aires

Per tutto il mese, la nostra campaign manager in Argentina Jacqueline Guzmán, insieme ad un gruppo di volontari, ha continuato a supportare mense dei poveri nella transizione verso menù completamente vegetali. Questo passaggio non implica soltanto un modo più sano ed inclusive di offrire pasti alla comunità, ma è anche più economico, e questo significa poter aiutare e sostenere un maggiore numero di persone.

Jacqueline ha anche iniziato a lavorare con una nuova mensa comunitaria, sostenendoli nella creazione di un orto comunitario nel quartiere. Ha condiviso con loro un laboratorio di giardinaggio per bambini, a cura di Consciente Colectivo, un’organizzazione che si batte per la sovranità alimentare e per la giustizia sociale e ambientale. Il progetto si è rivelato un successo enorme, le famiglie locali hanno davvero apprezzato il cibo, si sono mostrate molto interessate a saperne di più sul veganismo e hanno partecipato con entusiasmo ai laboratori sulla cucina vegetale.

Per celebrare la fine dell’anno e tutte le azioni realizzate nel 2021 per portare il concetto di veganismo più vicino alle comunità vulnerabili, abbiamo distribuito 400 choripanes – panini con chorizo – durante giochi e iniziative per bambini.

Il nostro lavoro in Argentina, così come in tante altre parti del mondo, dipende da straordinari volontari, organizzazioni locali, e tutti gli individui e le famiglie che scelgono di partecipare. E per chiudere l’anno, abbiamo distribuito 60 pacchi alimentari natalizi per far sì che le persone potessero avere deliziose opzioni vegane sulla loro tavola di Natale.

A sostegno del mercato vegano per natale

A dicembre abbiamo unito le forze con il Mercato Alaya di Barcellona per avvicinare le persone non-vegane con deliziosi cibi vegan e per raccogliere fondi a sostegno di due santuari per animali locali.

Million Dollar Vegan ha collaborato con aziende come Heura per donare hummus di peperoni arrosto con crudité vegetali, e crema calda di zucca, porri e patate. Nell’arco di 3 giorni abbiamo offerto 240 pasti alle persone che si recavano al mercato.

“Alaya,” deriva dalla disciplina Buddista e si può tradurre approssimativamente “coscienza senza limiti”, e l’obiettivo dell’Alaya Market è quello di rendere il Natale più sostenibile ed etico. Oltre ad alimenti vegetali, erano in vendita anche abiti di seconda mano, e i fondi raccolti sono stati devoluti a sostegno degli animali salvati da due importanti santuari locali.

L’evento – che si presenta come alternativa sostenibile di fronte ad uno dei periodi di maggiore consumismo – cerca di evidenziare l’urgenza di cambiare le nostre abitudini di consumo per proteggere gli individui non umani e il pianeta. È organizzato dall’attrice Clara Lago, Lorena Izquierdo (di Be Clever Be Vegan), Jenny Rodriguez (content creator e attivista vegan) e Raquel Oliveira (organizzatore d’eventi e fotografo).

Afferma Clara Lago: “Senza dubbio questa azione ha attivato una trasformazione, a dimostrazione che un piccolo gruppo di persone appassionate può catalizzare il movimento verso uno stile di consumo più etico, che è compassionevole e sostenibile.”

Un dono di natale per operatori in prima linea in California

La Vigilia di Natale, Million Dollar Vegan ha collaborato con Modern Times, un popolare ristorante plant-based di Santa Barbara, CA, per portare centinaia di “Munchwraps” freschissimi a personale ospedaliero, vigili del fuoco e commessi dei negozi, lavoratori essenziali che ci supportano durante le festività, per esprimere loro la nostra gratitudine per il loro lavoro e nell’ambito del nostro impegno di donare un milione di pasti in tutto il mondo.

Il ‘Munchwrap’ – un caldo wrap a base tortilla di frumento farcito con Impossible Taco Mix, formaggio di cocco, crema di chipotle, lattuga, pico de gallo e panna acida di anacardia – è uno dei piatti più popolari e apprezzati su menu del Modern Times, e lo abbiamo distribuito non solo come dono natalizio, ma anche per mostrare quanto possa essere delizioso un piatto vegetale, con la speranza di ispirare un numero sempre più ampio di persone a sceglierli più spesso!

Otre ai wrap, abbiamo distribuito anche dei voucher per ritirare campioni gratuiti dei formaggi vegetali della Miyoko’s Creamery da scambiare nei supermercati locali. La richiesta di alternative vegetali ai latticini è cresciuta molto negli ultimi anni, spinta non solo da preoccupazioni per la salute come allergie al latte e intolleranza al lattosio, ma anche dal crescente interesse dei consumatori per il benessere animale e per la riduzione del proprio impatto sul pianeta, elementi altrettanto importanti.

Million Dollar Vegan spera di poter ispirare sempre più persone a mangiare meno prodotti di origine animale e più alimenti vegetali sulla base di diverse motivazioni. Per farlo, non distribuiamo soltanto pasti, ma anche informazioni sugli svariati benefici di uno stile di vita vegan, e cogliamo l’occasione per dimostrare che il cibo vegetale è tutt’altro che noioso.

Naomi Hallum, CEO di Million Dollar Vegan che ha coordinato l’iniziativa, spiega: “Scegliere un’alimentazione vegetale migliora lo stato di salute generale e reduce il rischio di sviluppare diverse malattie corniche. Studi scientifici dimostrano che è il singolo, più potente modo attraverso cui possiamo ridurre il nostro impatto ambientale sul pianeta, perché offre maggiori benefici ambientali rispetto a limitare i voli o comprare auto elettriche. È anche relativamente semplice fare piccoli cambiamenti alla nostra alimentazione, che però hanno un grande impatto sia sulla nostra salute che sul pianeta, ma speriamo che condividendo pasti gratuiti e informazioni sul veganismo durante le vacanze natalizie questo passaggio sia ancora più semplice!”

Un assaggio di cibo vegan a Playa del Carmen

Lo scorso mese abbiamo anche donato 100 pasti vegetali ai visitatori del Vegan Playa Festival, acquistati da attività locali per sostenerle in questi tempi difficili. I locali cui ci siamo rivolti sono il tanto apprezzato Fritxs, Milanexas Canek, It’s a Bagel, Mr. Tofu, Combi Vegan e Ellies Vegan Bakery, che partecipavano al Festival.

Il festival è una incredibile opportunità di mostrare ai non-vegani quanto sia buono il cibo vegetale. A dicembre gli organizzatori hanno accolto 600 persone all’evento, con circa il 40% dei partecipanti non vegani.

Pasti vegetali per i lustrascarpe in Bolivia

A dicembre, la nostra amica e collaboratrice Matilde Nuñez del Prado Alanes ha coordinato una iniziativa per sostenere 50 lustrascarpe a La Paz, in Bolivia. Abbiamo distribuito ad ognuno di loro un pacco contenente nutriente cibo vegetale, inclusi quinoa, lenticchie, frumento, latte di soia, riso e pasta, e abbiamo spiegato loro come preparare pasti ricchi, nutrienti e economici utilizzando questi prodotti.

Parlando con loro abbiamo anche condiviso cioccolata calda vegana e alfajores vegani – deliziosi dolci tradizionali trasformati in chiave vegetale. La cioccolata calda è stata preparate da Lupito – Cocina Vegana utilizzando latte di cocco, latte di soia e cioccolato puro biologico, mentre gli alfajores vegani sono stati preparati da Lecker Brot, una pasticceria vegana locale. Tutti i partecipanti hanno apprezzato tantissimo!

Spiega Matilde: “Ci hanno aiutati volontari delle associazioni Personas Encerradas Pero Solidarias e Alianza Animalista La Paz, e Luisa di Lupito ci ha prestato lo spazio senza esitare. Siamo felici e grati per tutte le persone che hanno partecipato all’iniziativa, soprattutto i lustrascarpe che hanno mostrato tantissimo interesse.”

Prova vegan per 31 giorni

Iscrivimi