Saremmo sommersi di animali se non li mangiassimo o uccidessimo

Gli animali vengono allevati solo come risposta ad una domanda di mercato. Se le persone smettessero di mangiarli, non verrebbero più allevati e non ci sarebbe alcun rischio di essere invasi. E poiché è assai improbabile che il mondo intero diventi vegan da un giorno all’altro, non c’è ragione per cui gli allevatori dovrebbero liberare gli animali – semplicemente ne alleveranno sempre meno.

Se smettessimo di cibarci anche di cacciagione oltre che di animali d’allevamento, il numero di esemplari selvatici sicuramente aumenterà e non è solo questione di risparmiare loro la vita.

Le popolazioni di animali selvatici di tutto il mondo sono crollate del 60% dal 1970 a oggi,1 in larga parte per la riduzione dei loro habitat dovuta alla crescente domanda di mercato per la carne e ai terreni sempre più vasti necessari per coltivare i mangimi per nutrire gli animali negli allevamenti. Le altre due cause di questa ecatombe sono la caccia a scopo alimentare e la pesca.

Se smettessimo di mangiare animali allevati, cacciati e pescati, permetteremmo al mondo naturale di rigenerarsi e ripristinare i suoi equilibri, e vi sarebbero nuovamente popolazioni selvatiche sane. Gli animali non soffrirebbero negli allevamenti o nei macelli, e il nostro devastato pianeta potrebbe avere una possibilità di rinascita.

Scegli oggi di aderire al nostro mese vegano e avrai accesso alla nostra Guida nutrizionale gratuita, ad un ricettario e alla nostra Guida al veganismo.

Prova vegan per 31 giorni

Iscrivimi