Le galline farebbero lo stesso le uova, quindi non ci sono problemi nel mangiarle

Le galline sono state selettivamente allevate per produrre molte più uova di quante ne produrrebbero in natura, e questo ad un prezzo altissimo per la loro salute. I loro progenitori selvatici, i galli comuni o galli bankiva, depongono 10-15 uova all’anno, principalmente in primavera,1 eppure noi abbiamo modificato il comportamento delle ovaiole perché depongano uova per tutto l’anno (anche più volte al giorno).

Ogni guscio d’uovo è costituito al 90-95% da carbonato di calcio,2 e questo implica che le galline hanno bisogno di molto più calcio di quanto sarebbe naturale, e quello richiesto in più viene preso direttamente dalle loro ossa. Questo fatto, unito all’assenza di esercizio fisico o anche solo movimento, porta ad ossa fragili o osteoporosi,3 il che significa fratture spontanee.4 Immagina ora l’agonia, la sofferenza nello stare in piedi su zampe rotte o nell’essere confinato in un angusto spazio con molte altre sfortunate come te, cercando di proteggere un’ala spezzata. Non vengono dati antidolorifici alle galline negli allevamenti intensivi, perché i costi supererebbero di gran lunga i profitti. Vengono lasciate soffrire, oppure uccise.

La maggior parte delle galline ovaiole conduce una vita triste all’interno di anguste gabbie. Non hanno nulla da fare se non starsene in piedi su una grata e vedere le loro uova rotolare via. In natura, rasperebbero la terra, foraggerebbero, salirebbero sugli alberi, aprirebbero le ali e farebbero bagni di terra. Costruirebbero nidi, e si prenderebbero diligentemente cura dei loro piccoli, comunicando addirittura con i pulcini quando ancora sono nel guscio.

Negli allevamenti non possono fare nulla di tutto questo, e certo non c’è nessuna pensione felice per la gallina che ha deposto l’uovo che stai mangiando. Quando la loro produttività cala, vengono spedite al macello e nuove galline prendono il loro posto.

E questa sofferenza continua solo perché le persone comprano le uova.

Scegli oggi di aderire al nostro mese vegano e avrai accesso alla nostra Guida nutrizionale gratuita, ad un ricettario e alla nostra Guida al veganismo.

Iscriviti e scegli vegan a gennaio

Iscrivimi