Il veganismo toglierà lavoro agli agricoltori

È proprio vero il contrario!

La coltivazione di verdure, cereali, legumi, frutta ed erbe aromatiche è il settore agricolo a più alto impiego di manodopera,1 pertanto passare dall’allevare animali al coltivare la terra creerà migliaia di posti di lavoro.

Servirà anche a proteggere maggiormente il suolo e le riserve idriche, che sappiamo essere fondamentali per l’agricoltura. E poiché possiamo ottenere molte più calorie sfruttando molta meno terra quando seguiamo una dieta vegetale,2 dovremo ricorrere anche a meno fertilizzanti per ottenere la stessa quantità di cibo, e questo andrà a vantaggio della qualità del terreno e della biodiversità. Non dimentichiamo che il terreno assorbe anidride carbonica in quantità quattro volte superiore agli alberi, e poterne lasciare sempre di più allo stato naturale aiuterà anche il nostro clima.3 Infine, siccome la produzione di carne e latte usa molta più acqua di quella che serve alle piante,4 passare ad una dieta vegetale aiuterà anche a proteggere le riserve idriche e ad assicurare sufficiente fornitura ai nostri agricoltori, per il presente ma anche per il futuro. Tutte straordinarie notizie per il mondo agricolo.

Abbiamo già numerosi esempi, su entrambe le sponde dell’oceano, di contadini che hanno scelto di passare dall’allevamento al coltivare la terra – come ad esempio Howard Lyman, allevatore bovino di quarta generazione del Montana, Harold Brown, allevatore di bovini da carne e da latte nel Michigan, o Bob Comis, allevatore di maiali e pecore dello stato di New York. Il numero di imprese agricole che sta valutando un simile passaggio è così alto negli USA, da aver spinto a creare The Rancher Advocacy Program per consigliarle e supportarle nella transizione.

Il mercato sta sicuramente cambiando, e vi sono notevoli opportunità per gli imprenditori agricoli per entrare in queste nuove nicchie e avere successo.

Scegli oggi di aderire al nostro mese vegano e avrai accesso alla nostra Guida nutrizionale gratuita, ad un ricettario e alla nostra Guida al veganismo.

Iscriviti e scegli vegan a gennaio

Iscrivimi