I vegani con animali domestici sono ipocriti perché cani e gatti devono mangiare carne

Le scelte che facciamo devono essere giuste per noi, e abbiamo anche la responsabilità di scegliere correttamente come nutrire i nostri figli e gli animali con cui condividiamo la nostra casa. Non sarebbe corretto liberarci dei nostri animali domestici (o dei nostri bambini!) se noi scegliessimo di diventare vegan e loro no.

Oltretutto, non è detto che tutti i vegani abbiano necessariamente compagni di vita animali che mangiano carne. E in ogni caso, esistono oggi sul mercato ottimi mangimi vegani per cani e gatti, contenenti tutte le sostanze nutritive di cui questi animali hanno bisogno. (Il consiglio per quanti desiderano esplorare questa transizione è di farlo molto lentamente e osservare le possibili reazioni nei propri animali domestici.)

In ogni caso, la scelta sul cambiare o meno l’alimentazione del proprio animale dipende dall’animale stesso e dalla sua capacità di adattarvisi mantenendosi sano e felice. Qualsiasi cambiamento alimentare deve essere monitorato attentamente, e possibili alterazioni dello stato di salute segnalate immediatamente. Alcune persone affermano che lo stato di salute dei loro cani e dei loro gatti sia migliorato con una dieta vegana, ma alcuni altri possono invece patirla, pertanto incoraggiamo sempre ad usare il buon senso. Ognuno di noi fa semplicemente del proprio meglio in questo mondo imperfetto, e ogni sforzo per ridurre la sofferenza e minimizzare il proprio impatto negativo sul pianeta non può mai esser definito ipocrita.

Scegli oggi di aderire al nostro mese vegano e avrai accesso alla nostra Guida nutrizionale gratuita, ad un ricettario e alla nostra Guida al veganismo.

Iscriviti e scegli vegan a gennaio

Iscrivimi