È ok mangiare le uova delle galline “del cortile della nonna”

Certo, è vero che mangiare le uova delle galline che razzolano in un cortile è certamente meglio per gli animali stessi del mangiare uova di galline in gabbia. Ma il fatto che queste galline facciano una bella vita dipende dalla disponibilità o meno di spazio per muoversi, appollaiarsi sui rami, foraggiare, farsi i bagni di polvere, fare il nido, raspare la terra, nonché dal fatto che siano adeguatamente tutelate dai predatori. Raggiungere alti livelli di benessere per i polli non è semplice. E ovviamente bisognerà prendersi cura di loro anche quando avranno smesso di deporre le uova. Occorre ricordare che prendersi cura di specie avicole può comportare elevate parcelle veterinarie, pertanto tenere delle galline potrebbe anche non essere un modo economico per procurarsi le uova.

Deporre un uovo al giorno non è naturale – le galline sono state selettivamente allevate per raggiungere questi ritmi – e c’è un prezzo molto pesante da pagare in termini di benessere animale. Ogni guscio d’uovo è costituito al 90-95% da carbonato di calcio,1 e questo implica che le galline hanno bisogno di molto più calcio di quanto sarebbe naturale, e quello richiesto in più viene preso direttamente dalle loro ossa. Questo aumenta il rischio di ossa fragili o osteoporosi, anche se alcuni nutrienti possono essere reinseriti in circolo se alle galline vengono date in pasto le loro stesse uova.

Ma in fondo, se le galline sono tenute bene e non vogliono le uova, che male ci sarebbe se una persona le mangiasse? Ovvio, non ci sarebbe alcun male, ma i vegani non mangiano cibi di origine animale e non ne abbiamo neanche bisogno. Tutte le sostanze nutritive di cui abbiamo bisogno sono disponibili da cibi vegetali, e anche la maggior parte dei dolci che ci piacciono possono essere preparati senza le uova. E non c’è bisogno di dare l’impressione che questa scelta ci pesi così tanto da spingerci ad avere le nostre galline, così che possiamo avere uno o due uova. Dopotutto, sarebbe davvero improbabile che qualcuno fosse così in astinenza da latticini da salvare una mucca incinta solo per avere un po’ di latte giusto per il suo naturale periodo di lattazione!

Certo, incoraggeremo sempre le persone a prendersi cura di galline salvate dall’industria delle uova, così come incoraggeremmo chiunque a salvare altri animali in difficoltà – ma non dovremmo forse farlo senza chiedere niente in cambio?

Scegli oggi di aderire al nostro mese vegano e avrai accesso alla nostra Guida nutrizionale gratuita, ad un ricettario e alla nostra Guida al veganismo.

Iscriviti e scegli vegan a gennaio

Iscrivimi