Com’è la vita di un maiale?

Image credit: Jo-Anne McArthur | We Animals

Alcune persone pensano che i maiali siano stupidi e sporchi, e che chiamando qualcuno “porco” o “maiale” sia un insulto perfetto. In realtà, i maiali non sono poi molto diversi dai cani. Sono complessi, intelligenti ed empatici, creature che meritano il nostro rispetto. Potrebbe essere giunto il momento di aggiornare ciò che pensiamo, e di conseguenza come trattiamo, i maiali.

Quanto sono intelligenti i maiali?

Secondo alcuni esperti, i maiali sono fra gli animali più intelligenti, persino più intelligenti di cani e gatti.

I maiali hanno ottima memoria e capacità di orientamento. Possono ricordare dove hanno trovato cibo e tornare in un secondo momento a cercarlo. Se si perdono, i maiali possono ritrovare la strada di casa anche da lunghe distanze. Non posso dire lo stesso di me senza un GPS a portata di mano. Il New York Times ha anche raccontato di come alcuni maiali abbiano usato gli specchi per trovare cibo.

L’intelligenza dei maiali potrebbe essere paragonabile a quella degli scimpanzé. Uno studio ha visto i maiali imparare a muovere un cursore su uno schermo, nonché riuscire a identificare immagini che avevano già visto in passato rispetto a quelle che non avevano mai visto prima. I maiali hanno appreso velocemente quanto gli scimpanzé. Hanno anche la capacità di manipolare oggetti come distributori di cibo e acqua, o di accendere e spegnere ventilatori e scaldabagno.

Come si comportano e cosa provano?

Un esperto in scienze veterinarie, il Dr. Mike Mendl, ha detto: “i maiali possono sviluppare un comportamento sociale competitivo alquanto sofisticato, simile a quello che vediamo in alcune specie di primati.”

I maiali amano prendere il sole e giocare. Una percezione comune è che amino stare immersi e rotolarsi nel fango. Ed è vero! Ma non è perché piaccia loro sporcarsi: i maiali non hanno ghiandole sudoripare e questo è un modo comodo ed efficace per mantenersi freschi con alte temperature. Ci sono tantissime testimonianze di come i maiali, in un ambiente rilassato e vivace, possano divertirsi. Alcuni fra i miei preferiti, su internet, sono Pickles e Esther the Wonder Pig.

I maiali amano le coccole e i grattini sulla pancia, proprio come alcuni dei cani che conoscete e amate. Anche di questo ci sono parecchie testimonianze video su internet.

Come vengono trattati oggi i maiali?

La vita della maggior parte dei maiali, oggi, è molto triste, e questa è una tragedia considerando le loro complesse caratteristiche emozionali e intellettuali. La maggior parte dei suini allevati in Italia ed Europa sono animali da ingrasso, cioè fatti nascere per diventare carne e insaccati. Le norme per migliorare la loro vita negli allevamenti intensivi ci sarebbero, ma non vengono fatte applicare: luoghi sovraffollati, niente paglia o altro materiale che permetta loro di grufolare, nessun’area destinata esclusivamente alle deiezioni…

Gli allevamenti intensivi non rispondono affatto all’immagine idilliaca dei campi in cui i maiali possono correre felici. Sono luoghi bui, puzzolenti e sporchi, in cui gli animali sono ammassati l’uno sull’altro.

Negli allevamenti, i maiali sono inoltre sottoposti a crudeli pratiche comuni. Poco dopo la nascita, ad appena 3-4 settimane di vita, vengono separati dalle loro mamme. Sono inoltre sottoposti a crudeli mutilazioni: i maialini maschi possono essere castrati, e le code spesso vengono mozzate. Di solito tutto questo avviene senza l’uso di anestesia.

Le scrofe sono spesso rinchiuse in anguste gabbie di gestazione per tutto il tempo della gravidanza e oltre. Queste gabbie sono solitamente così piccole, che le scrofe non riescono neanche ad alzarsi o girarsi. Le gabbie di gestazione spesso sono poggiate su grate in metallo attraverso cui colano le loro deiezioni. Questo provoca altissimi livelli di ammoniaca perché spesso le loro deiezioni non vengono pulite. Le scrofe sono ingravidate in media 2 volte o 2 volte e mezza all’anno, ripetutamente, finché non vengono considerate finite.

La vita dei maiali, di conseguenza, è diventata estremamente breve. In condizioni di benessere, i maiali possono vivere anche 15 o 20 anni. Ma negli allevamenti intensivi vengono solitamente macellati fra i 4 e i 12 mesi.

Come possiamo aiutare i maiali?

Il primo passo è riconoscere che il modo in cui i maiali vengono trattati negli allevamenti intensivi probabilmente non è in linea con i tuoi valori. Per fortuna c’è molto che si può fare, sia come individui, sia come società, per creare un mondo più compassionevole. Una delle cose migliori da fare è tenere animali come i maiali fuori dai nostri piatti. Prova un’alimentazione vegetale per qualche settimana. Per aiutarti in questo percorso, abbiamo preparato una “Guida per diventare vegano” ricca di consigli, suggerimenti e informazioni.

Scegli vegan oggi stesso

Scegli vegan